L’associazione britannica FETA mette in guardia contro i retrofit con il R-32

Secondo l’associazione britannica FETA, da qualche tempo, ci sarebbe una tendenza a utilizzare il R-32 (fluido A2L, mediamente infiammabile), come drop-in nelle installazioni esistenti di R-410A. La ragione di questa pericolosa pratica sono sicuramente i prezzi in forte aumento e la scarsità di R-410A sul mercato.

 

I problemi sorgono soprattutto per le diverse caratteristiche di questi due fluidi. In effetti, i fabbricanti di gas lo ammettono chiaramente: i fluidi classificati come A2L non si prestano ai retrofit a causa della loro infiammabilità. Un'installazione concepita per il R-410A non ha le stesse pressioni, profili d’inverter, scambiatori di calore, ecc. di un'installazione concepita per il R-32, senza considerare il notevole rischio per la sicurezza. Utilizzare del R-32 in un'installazione esistente vuol dire che non sarebbe più coperta da garanzia, che non soddisferebbe più i requisiti della norma EN-378, che sarebbe non conforme alla PED e che la sua durata di vita sarebbe notevolmente ridotta.

 

www.epeeglobal.org

 

 

 

Agenda

Traduttore Freddo/Climatizzazone